Quegli strani puntini gialli…

Forse non tutti sanno che… si possono ottenere preziose informazioni di computer forensics anche da pagine stampate con stampanti laser. Ne parlava tre anni fa il sempre ottimo Schneier. In sostanza molti modelli di stampanti laser inseriscono artatamente delle informazioni nelle pagine stampate. Attraverso la lettura di tali informazioni semi-nascoste è possibile risalire all’identità del […]

Selective file dumper

SFDumper è un nuovo software (bash script) per la computer forensics sviluppato da Nanni Bassetti e Denis Frati. Tra i prerequisiti di Sfdumper: Sleuth Kit, Foremost, sha256deep, grep, awk, sed e dd. Lo scopo principale di SFDumper è quello di recuperare file da immagini forensi, o da device, in modo selettivo. La pagina del progetto […]

Legge n. 2/2008 – Disposizioni concernenti la Società italiana degli autori ed editori

(in vigore dal 9 febbraio 2008)

«Art. 70 – L. 633/1941. –

1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purche’ non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalita’ illustrative e per fini non commerciali.

1-bis. E’ consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i beni e le attivita’ culturali, sentiti il Ministro della pubblica istruzione e il Ministro dell’universita’ e della ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.

2. Nelle antologie ad uso scolastico la riproduzione non puo’ superare la misura determinata dal regolamento, il quale fissa la modalita’ per la determinazione dell’equo compenso.

3. Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta»

(altro…)

Qual è la normativa vigente sul P2P?

Mi ricollego ad un post apparso oggi sul blog di Daniele Minotti per dare solo un piccolo cenno ad una email che ho ricevuto alcuni giorni fa. Nel corpo della mail mi si chiede: “Qual e’ l’attuale normativa vigente sul p2p, e quali sono i termini per cui una persona che scarichi materiale da internet […]

Termine prescrizionale per reati di competenza del giudice di pace. Sent. C.cost. 2/2008

Finalmente la Corte costituzionale si è pronunciata in merito al dubbio sull’applicabilità del termine prescrizionale ordinario ai reati di competenza del Giudice di Pace. A mio modesto modo di vedere si tratta della soluzione più corretta tra quelle finora ipotizzate. Una soluzione già anticipata, ad esempio, anche da Tullio Padovani nel suo manuale di diritto […]

Quando rivelare la password costituisce autoincriminazione

L’antico brocardo nemo tenetur se detegere riemerge con forza in un caso segnalato ieri dal washington post, secondo cui il Governo degli Stati Uniti avrebbe chiesto un pronunciamento alla Corte Distrettuale del Vermont relativo ad un ordine di “rivelazione di password” nei confronti di un soggetto sospettato di detenzione di materiale pedopornografico. Secondo John Miller […]

Ruba questa connessione wi-fi

Questo è il titolo dato ad un post di un articolo su Wired da Bruce Schneier, colui che l’Economist ha definito “security guru” e il creatore della newsletter di Crypto-Gram. Un articolo dai toni, sicuramente, provocatori. Shneier ammette, nel suo articolo, che per lui condividere la propria connessione wireless domestica è, fondamentalmente, una questione di […]

Il team Samba riceve la Microsoft Protocol Documentation

La PFIF (Protocol Freedom Information Foundation) – un’organizzazione no-profit creata dal Software Freedom Law Center – ha stipulato un accordo con la Microsoft per ricevere la documentazione dei protocolli necessaria per garantire una piena interoperabilità con i prodotti di Windows Microsoft wg server, e per condividerli con progetti di Software Libero quali, ad esempio, Samba.