DPCM 31/09 – Regolamento di disciplina del contrassegno da apporre sui supporti, ai sensi dell’articolo 181-bis della legge 22 aprile 1941, n. 633

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista  la  legge  22 aprile 1941, n. 633, concernente la protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio;
Visto  il  regolamento di esecuzione approvato con regio-decreto 18 maggio 1942, n. 1369;
Visto  l’articolo  181-bis della legge 22 aprile 1941, n. 633, come introdotto  dall’articolo  10  della  legge  18  agosto 2000, n. 248, recante nuove norme di tutela del diritto d’autore e, in particolare, i commi 3, 4, e 6;
Sentita la Societa’ italiana degli autori e degli editori (SIAE);
Sentite le associazioni di categoria interessate;
Udito  il  parere  del  Consiglio  di  Stato espresso dalla Sezione consultiva per gli atti normativi nell’adunanza del 2 febbraio 2009;
Su proposta del Ministro per i beni e le attivita’ culturali;

A d o t t a
il seguente regolamento:

Art. 1. Ambito di applicazione

1.Il  presente  regolamento  disciplina,  ai  sensi dell’articolo 181-bis  della  legge  22  aprile 1941, n. 633, come modificato dalla legge  18  agosto  2000, n. 248, le caratteristiche del contrassegno, ivi   comprese   le   dichiarazioni  identificative  sostitutive  del contrassegno medesimo, da apporre sui supporti di cui al comma 1 del medesimo  articolo  181-bis  prodotti successivamente all’entrata in vigore della legge n. 248/2000, nonche’ la collocazione e i tempi per il suo rilascio da parte della Societa’ italiana degli autori e degli editori (SIAE).
2.Sono  legittimamente  circolanti,  ai sensi del citato articolo 181-bis della legge 22 aprile 1941, n. 633, i supporti prodotti entro la  data  di  entrata  in  vigore della legge 18 agosto 2000, n. 248, purche’   conformi   alla   legislazione  previgente  in  materia  di contrassegno e  di  tutela  del diritto d’autore, nonche’ i supporti prodotti  dopo l’entrata in vigore della medesima legge n. 248/2000 e conformi  alle  disposizioni  regolamentari  di  cui  al  decreto del Presidente  del  Consiglio  dei Ministri 11 luglio 2001, n. 338, come modificato  dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 ottobre 2002, n. 296.

(altro…)

Un presupposto sbagliato crea leggi inique!

httpv://www.youtube.com/watch?v=N3GPd4ZO1bE Grazie a GliEletti.it per il video… Gabriella Carlucci: “Io l’unica cosa che trovo negativa, in questo momento, osservando soprattutto come viene utilizzato lo strumento di Internet, è che in Internet tutti possono dire le proprie idee… e questo è bellissimo, però tutti possono anche offendere, mettere a pubblico ludibrio, senza, in nessun modo essere […]

A proposito di reati informatici…

Ogni tanto è giusto fare un po’ di autopromozione! Ecco quindi un suggerimento editoriale: http://www.giappichelli.it/home/978-88-7524-158-2,7524158.asp1 CUNIBERTI MARCO – GALLUS GIOVANNI BATTISTA – MICOZZI FRANCESCO PAOLO – (Curatori) DEMARCHI PAOLO GIOVANNI I nuovi reati informatici. a cura di Paolo Giovanni Demarchi 2009 – pp. XVI-164 – € 19,00 – ISBN 978-88-7524-158-2 Primo commento alla legge di […]

Intervista su periodicoitaliano.info

E’ uscita oggi una mia intervista sul sito http://periodicoitaliano.info La riporto qui di seguito… Francesco Paolo Micozzi, avvocato del Foro di Cagliari, si occupa di diritto penale, diritto dell’informatica e delle nuove tecnologie. Membro del consiglio direttivo del Circolo dei Giuristi Telematici e del comitato esecutivo dell’Istituto per le Politiche dell’Innovazione, é coautore, insieme ai […]

Il ddl C.2195 “CARLUCCI” – Disposizioni per assicurare la tutela della legalità nella rete internet e delega al Governo per l’istituzione di un apposito comitato presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

PROPOSTA DI LEGGE PER “INTERNET TERRITORIO DELLA LIBERTA’, DEI DIRITTI E DEI DOVERI Articolo 1 La presente legge si applica a tutte le attività di accesso alla rete internet effettuate a partire da – e per il tramite di – apparati informatici e infrastrutture fisicamente presenti nel territorio della Repubblica Italiana. Articolo 2 1. E’ […]

Breve commento al DDL C.2188 – “Barbareschi”

Vi sono dei principi fondamentali nel nostro Ordinamento che hanno raggiunto una certa maturità ed affinamento nel corso dei secoli. Ma tali conquiste sociali hanno richiesto, oltre ad un notevole tempo, anche un sacrificio in termini di vite umane. Mirabile esempio di tale risultato lo ritroviamo nella nostra Carta costituzionale. Ogni parola in essa contenuta […]

DDL “Barbareschi” sulla diffusione telematica delle opere dell’ingegno

Di seguito si riporta il DDL “Barbareschi” (C.2188), che era stato inizialmente attribuito alla SIAE (vedi articolo su PuntoInformatico). Art. 1. (Princìpi generali).1. L’immissione e la fruizione delle opere dell’ingegno o di loro parti nelle reti telematiche è disciplinata dalle disposizioni della legge 22 aprile 1941, n. 633, e dalle disposizioni della presente legge. Art. […]

Slide dell’incontro presso il Centro NEXA di Torino.

Riporto il link alle slide della presentazione dello scorso 11 febbraio presso il Centro NEXA di Torino. Gli argomenti affrontati: Filtraggio della rete; il caso TPB; il ddl D’Alia sull’oscuramento dei siti web; Comitato tecnico contro la pirateria audiovisiva; le considerazioni di un gruppo di studiosi olandesi sulla necessaria evoluzione del diritto d’autore; le libertà […]

Da 50-bis a 60… la censura è servita!

Giovanbattista Frontera, mi riporta all’attenzione il testo della norma di cui all’art. 50-bis del ddl S733, ora C2180. Lo riporto qui di seguito. Art. 60. (Repressione di attività di apologia o incitamento di associazioni criminose o di attività illecite compiuta a mezzo internet). 1. Quando si procede per delitti di istigazione a delinquere o a […]

DDL C.2188 – Barbareschi in tema di diffusione telematica delle opere dell’ingegno

Sul sito della Camera dei Deputati apprendo che l’on. Barbareschi ha proposto, l’11 febbraio, un disegno di legge in materia di  “Disposizioni concernenti la diffusione telematica delle opere dell’ingegno e delega al Governo per la disciplina dell’istituzione di piattaforme telematiche nazionali”. Attendo di leggere il testo del ddl prima di fare un qualsiasi commento, posto […]