Anche gli Ordini Professionali sono destinatari degli obblighi di fatturazione elettronica?

Con una recente nota – in risposta al quesito presentato dalle Federazioni nazionali dei collegi delle ostetriche e degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri in merito all’ambito di applicazione dell’attuale normativa in materia di fatturazione elettronica – il Dipartimento della Funzione Pubblica (prot DPF 0006271P del 29 gennaio 2015) ha ritenuto che le […]

Silenzio elettorale. Vale anche per Internet?

Oggi è sabato e domani in Sardegna si celebra il rito delle elezioni regionali. Il giorno prima delle elezioni, come tutti sanno, è il giorno del “silenzio elettorale” ossia quel giorno in cui, in base all’art. 9 della L. 212/1956 (Norme per la disciplina della propaganda elettorale), “sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda […]

Sinossi: testo vigente, ddl Moretti (C2049), ddl Costa (S1119)

In grassetto le parti modificate o introdotte ex novo. TESTO VIGENTE TESTO NEL DDL MORETTI-SANNA DDL COSTA – C925 (assorbe C.191, C.1100, C.1165, C.1190, C.1242) – S1119 Codice Privacy – dlgs 196/2003Art. 131-bis. – (Tutela dei minori). – 1. I genitori di un minore, il quale abbia registrato mediante falsa dichiarazione di maggiore età i […]

Sinossi DDL Moretti su “dignità in rete”

Versione relativa al testo pubblicato da La Stampa TESTO VIGENTE TESTO NEL DDL MORETTI-SANNA Codice Privacy- Art. 131-bis. – (Tutela dei minori). – 1. I genitori di un minore, il quale abbia registrato mediante falsa dichiarazione di maggiore età i propri dati personali su un sito web, possono inoltrare, anche singolarmente e qualora non sia […]

Diffamazione a mezzo stampa e blog – Sentenza 116/2013 – Tribunale di Varese

N. 116/13 R.G. – Data deposito sentenza 8 aprile 2013

REPUBBLICA ITALIANA
TRIBUNALE DI VARESE

UFFICIO DEL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Giudice, Giuseppe Battarino
ha pronunziato e pubblicato, mediante lettura del dispositivo, la seguente

SENTENZA

ai sensi degli artt. 438 ss., 533, 535, 538 ss. c.p.p. nei confronti di: LR, nata il ___ a Rovigo,

Difesa di fiducia dall’’Avv. Jenny Cantù del Foro di Varese, presente;

PARTE CIVILE : ST, presente, assistita dall’’Avv. Paola Croci del Foro di Milano, presente;

IMPUTATA
del delitto previsto e punito dagli artt. 81 cpv. e 595, commi 1,2 e 3, c.p., nonché 13, Legge n. 47/1948 e perseguibile ai sensi dell’’art. 30 della Legge 223/1990, perché, in più momenti esecutivi del medesimo disegno criminoso, comunicando con più persone attraverso la rete Internet ed in particolare diffondendo notizie e scritti, utilizzando il proprio nome e cognome o, anche, utilizzando lo pseudonimo di Y, sul sito Internet www.[…].org, intraprendeva una campagna denigratoria nei confronti delle case editrici a pagamento (di cui all’’acronimo EAP), campagna denigratoria denominata NOEAP, per mezzo della quale ledeva la reputazione di ST in quanto rappresentante della casa editrice Z, con sede legale in __.
In particolare, pubblicando tali asserzioni sul citato sito Internet, affermava che:

  • la casa editrice Z doveva essere considerata “a pagamento”;
  • ST aveva offeso ed insultato LR, con parole in realtà mai pronunciate dall’interessata; apostrofava gli editori a pagamento, tra i quali includeva ST con gli epiteti “”cloache editoriali”, “”truffatori”, “signori truffa””, “”cosche mafiose”, “strozzini”” e simili;
  • attribuiva a ST affermazioni e frasi mai profferite;
  • diffondeva immagini virtuali riferibili a ST atte a ridicolizzare la stessa;
  • indicava la casa editrice Z come “stampatore, editore che non offre distribuzione e produzione e produttore di libri di pessima qualità”;
  • offendeva direttamente ed esplicitamente ST con i seguenti epiteti “arpia”, “repressa del cazzo”, “urticante peggio di una medusa”, “non ha altro da dire che non siano le solite stronzate”.

In LUOGO sino al 25 settembre 2010

MOTIVI DELLA DECISIONE

L’’imputata, in sede di udienza preliminare, ha chiesto di essere giudicata con rito abbreviato.

Si è costituita parte civile ST, che ha accettato gli effetti del giudizio.

La ricorrenza sul sito www.[…].org delle espressioni riportate nel capo d’imputazione è documentata ampiamente.
In sostanza il sito, che, incontestatamente, è amministrato dall’imputata, è stato sede di un vivace dibattito tra aspiranti scrittori o scrittori esordienti, avente ad oggetto, tra l’altro, la specifica difficoltà di trovare un editore adeguato per opere prime, o comunque per scrittori non già affermati.

Il contesto è di comune conoscenza: a fronte di pochi autori di testi che incontrano un editore realmente interessato per motivi culturali o economici alla pubblicazione e che dunque divengono scrittori editi,
molti autori di testi devono rinunciare alle proprie ambizioni oppure accettare compromessi proposti da editori che richiedono, in forma diretta o indiretta, contributi alle spese di edizione; a loro volta questi editori offrono talora una reale attività di “editing” e una adeguata distribuzione, in altri casi difettano dell’una e dell’altra, mandando gli autori incontro a sicura delusione.

L’’attività casa editrice Z, fondata e amministrata da ST, è rientrata nell’’oggetto della discussione svoltasi sul sito.

(altro…)

#INVASIONIDIGITALI: bellissima iniziativa, ma… la licenza?

In questi giorni, sia su Twitter che su Facebook, si parla tantissimo di #INVASIONIDIGITALI (http://www.invasionidigitali.it/), “una rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media”. L’iniziativa, che si terrà dal 20 al 28 aprile, è ideata da Fabrizio Todisco, in collaborazione con la […]

Cassazione penale, Sez. II, sentenza 22.03.2013 n. 13475

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE II PENALE

Sentenza 6-22 marzo 2013, n. 13475

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA PENALE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ESPOSITO Antonio – Presidente –

Dott. GALLO Domeni – rel. Consigliere –

Dott. TADDEI Margherita – Consigliere –

Dott. DE CRESCIENZO Ugo – Consigliere –

Dott. VERGA Giovanna – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso proposto da:

S.G., nato a (…);

avverso la sentenza 15/2/2012 della Corte d’appello di L’Aquila, Sezione penale;

visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;

udita la relazione svolta dal consigliere Dott. GALLO Domenico;

udito il Pubblico Ministero in persona del Sostituto Procuratore generale, Dott. DELEHAYE Enrico, che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso chiedendo il rigetto del ricorso.

Svolgimento del processo

1. Con sentenza in data 15/2/2012, la Corte di appello di L’Aquila, (in parziale riforma della sentenza del Gup presso il Tribunale di Pescara, in data 2/12/2009, dichiarava non doversi procedere in ordine ai reati contestati limitatamente ai fatti commessi sino al (…) perchè estinti per prescrizione e rideterminava la pena inflitta a S.G. per i residui fatti in anni uno, mesi quattro di reclusione ed Euro 600,00 di multa.

2. L’imputato rispondeva di frode informatica ai danni dello Stato ed accesso abusivo nel sistema informatico della Agenzia delle Entrate di Pescara per avere nella sua qualità di addetto al sistema operativo della Agenzia delle entrate di Pescara, modificato le situazioni contributive, riducendo il debito o aumentando il credito di vari contribuenti. La Corte territoriale respingeva le censure mosse con l’atto d’appello, in punto di sussistenza dell’elemento oggettivo e soggettivo, e confermava le statuizioni del primo giudice, ritenendo accertata la penale responsabilità dell’imputato in ordine ai reati a lui ascritti, salvo dichiarare la prescrizione di tutti i reati commessi entro il (…) e ridurre conseguentemente la pena inflitta.

(altro…)

Quanta privacy nel web – Treccani – Piazza enciclopedia

Ripropongo una puntata di Treccani Web TV di qualche tempo fa. Sicurezza e valore sul mercato delle informazioni personali. Con Edoardo Fleischner ne parlano GERARDO COSTABILE Responsabile della Sicurezza delle informazioni — Tutela Aziendale del Gruppo Poste Italiane ARTURO DI CORINTO Psicologo cognitivo, Direttore di Logos. In video-conferenza GIOVANNI BATTISTA GALLUS Avvocato, esperto di diritto […]